Il cielo quando cade

 
 
Oh Morticia
quanto sangue invisibile sgorga
dalla ferita che ho dentro!
Come scendono giù occulte lacrime!
Che tormento l’amore!
Solo colui che odia sa che
nulla come l’amore uccide!
 
 
 
Morticia mi abbandono
al tormento eterno,
a testa alta mi consegno
ai tristi araldi della
morte interiore,
Chè se a poco sperar io
debba ricever rifiuto,
a sperar di molto forse un ceffone
comprerei!
 
 
Addio Morticia
il sole sta sorgendo
e la pelle mia pallida brucia
ritiromi nel buio mio amante
dolce lenta melodia
nell’aria, goccia di pioggia
che lentamente
gocciola
gocciola
gocciola
 
 
 
 
Morticia.
 
 
 
Annunci

Informazioni su Artemis

Vent'anni circa, sarda, studia giapponese a Bologna. Coltiva parecchi hobbies, fra cui il disegno, i manga, gli anime, la scrittura e la cucina. Il suo sogno è andare in Giappone.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...